Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica

00198 Roma - via Panama 62 - tel. 068559151-3337909556  -  fax 06/8415576

e-mail: confetra@confetra.com - http://www.confetra.com

Roma, 2 luglio 2013

 

Circolare n. 153/2013

 

Oggetto: Autotrasporto Rimborso accise del II trimestre 2013 Nota Agenzia Dogane e Monopoli n.75112 del 25.6.2013.

 

Entro il 31 luglio 2013 le imprese di autotrasporto possono presentare ai competenti uffici doganali la dichiarazione dei consumi di gasolio utilizzato nel II trimestre di questanno con veicoli di peso pari o superiore a 7,5 tonnellate al fine di fruire del relativo credito dimposta.

 

Sul sito internet dellAgenzia Dogane e Monopoli disponibile lapposito software per la compilazione e la stampa della dichiarazione (www.agenziadogane.gov.it in un click Accise Benefici per il gasolio autotrazione II trimestre 2013).

 

La misura del beneficio , come per il I trimestre, pari a 214,18609 euro per ogni mille litri di gasolio acquistato, in relazione ai consumi effettuati tra l1 aprile e il 30 giugno 2013.

 

Il credito dimposta spettante pu essere portato in compensazione dei versamenti effettuati col modello F24 (codice tributo 6740) una volta ricevuto il nulla osta dellufficio doganale, ovvero, in assenza di comunicazioni, decorsi 60 giorni dalla presentazione della dichiarazione dei consumi (silenzio assenso). La compensazione non ha limiti dimporto annuali.

 

Si rammenta che la compensazione potr essere effettuata fino al 31 dicembre 2014; superata quella data, le eventuali eccedenze dovranno essere chieste a rimborso entro il termine del 30 giugno 2015.

 

Daniela Dringoli

Per riferimenti confronta circ.re conf.le n.79/2013

Responsabile di Area

Allegato uno

 

Lc/lc

CONFETRA La riproduzione totale o parziale consentita esclusivamente alle organizzazioni aderenti alla Confetra.

 

 

 

 

 

 

Roma, 25 giugno 2013

 

 

Destinatari omessi

 

RU 75112

 

 

OGGETTO: Benefici sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto. Rimborso sui quantitativi di prodotto consumati nel secondo trimestre dellanno 2013. Disponibilit software.

 

Con riferimento alla materia in oggetto, si fa presente che, per quanto attiene ai consumi di gasolio effettuati tra il 1 aprile e il 30 giugno dellanno in corso, la dichiarazione necessaria alla fruizione dei benefici fiscali previsti dalla legislazione vigente dovr essere presentata entro il 31 luglio p.v..

 

A tal riguardo si fa presente quanto segue.

I)                  Disponibilit del software

 

Sul sito internet di questa Agenzia, allindirizzo www.agenziadogane.gov.it (In un click Accise - Benefici per il gasolio autotrazione Benefici per il gasolio autotrazione 2 trimestre 2013) disponibile il software aggiornato per la compilazione e la stampa della apposita dichiarazione da consegnare, insieme ai relativi dati salvati su supporto informatico CD-rom, DVD, pen drive USB - al competente Ufficio delle Dogane o allUfficio delle Dogane di Roma I (per gli esercenti comunitari non tenuti alla presentazione della dichiarazione dei redditi in Italia), i cui indirizzi e recapiti telefonici sono reperibili sul sito predetto.

Al fine di semplificare gli adempimenti connessi alla compilazione della dichiarazione relativa al trimestre in questione, il software suddetto consente, aprendo il file relativo alla dichiarazione di un periodo precedente, il caricamento automatico dei dati identificativi dellimpresa e del dichiarante nonch di quelli relativi alle targhe dei mezzi i cui consumi possono essere ammessi al beneficio in parola.

 

Tutti i dettagli sono descritti nel Manuale utente pubblicato insieme al software in parola.

 

II)          Importirimborsabili

 

In attuazione dellart. 61, comma 4, del D.L. n. 1/2012, convertito con modificazioni dalla legge n. 27/2012, tenuto conto dei rimborsi riconosciuti in ragione dei precedenti aumenti dellaliquota di accisa sul gasolio usato come carburante, si evidenzia che la misura del beneficio riconoscibile pari a:

 

- 214,18609 per mille litri di prodotto, in relazione ai consumi effettuati tra il 1 aprile e il 30 giugno 2013.

 

III)            Aventi diritto, termini e modalit di fruizione del rimborso

 

Per quanto attiene allindividuazione dei soggetti che possono usufruire dellagevolazione in questione, ferma restando lesclusione dei soggetti che operano con mezzi di peso inferiore a 7,5 tonnellate, si ribadisce che hanno diritto al beneficio sopra descritto:

 

a)      gli esercenti lattivit di autotrasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate;

 

b)      gli enti pubblici e le imprese pubbliche locali esercenti lattivit di trasporto di cui al decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422, e relative leggi regionali di attuazione;

 

c)      le imprese esercenti autoservizi di competenza statale, regionale e locale di cui alla legge 28 settembre 1939, n. 1822, al regolamento (CEE) n. 684/92 del Consiglio, del 16 marzo 1992, e successive modificazioni, e al citato decreto legislativo n. 422 del 1997;

 

d)      gli enti pubblici e le imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico per trasporto di persone.

 

Attesa la non accoglibilit delle istanze presentate dai soggetti in capo ai quali non ricorre il presupposto di cui alla lettera a), si raccomanda agli Uffici di questa Agenzia lo scrupoloso riscontro delle dichiarazioni presentate dagli aventi diritto sopra distinti.

 

Le Direzioni regionali, interregionali e provinciali in indirizzo vorranno provvedere ad impartire le opportune indicazioni agli Uffici dipendenti nonch a rappresentare alla scrivente eventuali problematiche e criticit.

 

Per ottenere il rimborso dellimporto sopra evidenziato, ai fini della restituzione in denaro o dellutilizzo in compensazione degli stessi, i soggetti di cui alle lettere a), b), c) e d) presentano, pertanto, lapposita dichiarazione agli Uffici delle dogane territorialmente competenti con losservanza delle modalit stabilite con il regolamento emanato con D.P.R. 9 giugno 2000, n. 277, (G.U. n. 238 dell11 ottobre 2000) entro il sopraindicato termine del 31 luglio 2013.

 

Si evidenzia, inoltre, che, a norma del comma 2 del ripetuto art. 61 del D.L. n. 1/2012, rispetto ai crediti riconosciuti con riferimento ai consumi effettuati a decorrere dal 2012 non operano le limitazioni previste dallart. 1, comma 53, della legge n. 244/2007. Tali crediti potranno, quindi, essere compensati anche ove limporto complessivo annuo dei crediti dimposta derivanti dal riconoscimento di agevolazioni concesse alle imprese, da indicare nel QUADRO RU del modello di dichiarazione dei redditi, superi il limite di 250.000, indicato dallart.1, comma 53, sopra richiamato.

 

Per la fruizione dellagevolazione con Mod. F24, deve essere utilizzato

Il CODICE TRIBUTO 6740.

Per laccreditamento su conto corrente in altro Stato dellU.M.E. richiesta lindicazione dei codici BIC (Bank identification code) e IBAN (International bank address number).

 

Come gi evidenziato in passato, si conferma che:

i soli esercenti lattivit di trasporto di persone di cui alle suddette lettere b), c) e d) possono comprovare i consumi di gasolio per autotrazione, dichiarati ai fini della fruizione del beneficio in parola, anche con scheda carburante;

 

gli esercenti lattivit di autotrasporto di merci, di cui alla suddetta lettera a), sono tenuti a comprovare i consumi effettuati mediante le relative fatture di acquisto.

 

IV)             Invio telematico delle dichiarazioni

 

Si rammenta, ancora, che gli utenti interessati possono inviare le proprie dichiarazioni anche per mezzo del Servizio Telematico Doganale E.D.I.

 

A tal riguardo, si ribadiscono le modalit tecniche ed operative finalizzate allutilizzo del sistema suddetto, gi evidenziate con la nota RU 59316 del 07.05.2010. In particolare:

 

gli utenti interessati devono richiedere allAgenzia delle Dogane e dei Monopoli, qualora non ne siano gi in possesso, labilitazione allutilizzo del Servizio Telematico Doganale E.D.I.;

 

le istruzioni per la richiesta dellabilitazione, nonch le modalit tecniche ed operative di trasmissione dei dati per il tramite del Servizio Telematico Doganale, sono disponibili sul sito di questa Agenzia, allindirizzo http://www.agenziadogane.gov.it , nella specifica sezione ad esso relativa.

 

Per la predisposizione dei file, relativi alle dichiarazioni, da inviare a mezzo del Servizio Telematico Doganale possibile:

 

utilizzare il software disponibile secondo le istruzioni contenute nel Manuale utente (capitolo 5) pubblicato sul sito di questa Agenzia nella sezione Accise - Benefici per il gasolio da autotrazione - Benefici gasolio autotrazione 2 trimestre 2013 - Software gasolio autotrazione 2 trimestre 2013;

 

fare riferimento al tracciato record, pubblicato sul sito di questa Agenzia nella sezione Accise - Benefici per il gasolio da autotrazione - Benefici gasolio autotrazione 2 trimestre 2013 - Software gasolio autotrazione 2 trimestre 2013.

 

Tutto ci premesso, si sottolinea che, al fine dellinvio telematico in questione, assolutamente indispensabile che i soggetti che procedono a tale invio siano stati

 

preventivamente abilitati allutilizzo del Servizio Telematico Doganale E.D.I. Non sono consentite ulteriori modalit di invio telematico.

 

V)       Termini di utilizzo del credito maturato nel precedente trimestre

 

Si rammenta che, per effetto delle modifiche introdotte dallart. 61 sopra menzionato, i crediti sorti con riferimento ai consumi relativi al primo trimestre dellanno 2013 potranno essere utilizzati in compensazione entro il 31 dicembre 2014.

 

Da tale data decorre il termine, previsto dallart. 4, comma 3, del DPR n. 277/2000, per la presentazione dellistanza di rimborso in denaro delle eccedenze non utilizzate in compensazione, le quali dovranno, quindi, essere presentate entro il 30 giugno 2015.

* * * * *

 

Conclusivamente, si ricorda che, ai sensi dellart. 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28.12.2000, n.445, recante Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dal testo unico predetto punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.

 

Allorch, poi, il dichiarante venga ammesso alla fruizione dei benefici per il settore dellautotrasporto sulla base di dichiarazioni non conformi alla realt, si rende applicabile la disposizione di cui allart. 75 del predetto DPR n. 445/2000, con conseguente decadenza dai benefici ottenuti per effetto della dichiarazione infedele.

 

Il Direttore Centrale ad interim

Ing. Walter De Santis

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi

dellart.3, comma 2, del D.Lgs. 39/93