Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica
00198 Roma - via Panama 62 - tel. 06/8559151 - fax 06/8415576
e-mail: confetra@tin.it - http://www.confetra.com

 

 

Roma, 16 settembre 2005

 

Circolare n. 116/2005

 

Oggetto: Finanziamenti – FORTE – Proroga dell’Avviso 1/05 per piani individuali – Regolamento per l’accreditamento.

 

Il FORTE (Fondo per la Formazione continua di quadri, impiegati e operai) ha prorogato al 31 ottobre 2005 (in precedenza 30 settembre) il termine previsto dall’Avviso 1/05 per la presentazione da parte delle aziende delle richieste di finanziamento di piani formativi individuali.

Come č noto le richieste, corredate come sempre da un accordo sindacale, devono contenere la descrizione di uno o pił progetti destinati a singoli lavoratori (massimo 10 progetti per le aziende con oltre 250 dipendenti; 7 per quelle da 50 a 250 dipendenti e 5 per quelle pił piccole); il contributo massimo concedibile per ciascun progetto individuale sarą pari a 2 mila euro.

La realizzazione dell’attivitą formativa puņ essere affidata dai richiedenti o a organismi gią in possesso di specifici riconoscimenti nel campo della formazione (Universitą, soggetti titolari della certificazione di qualitą o accreditati da una regione a svolgere formazione finanziata, societą con minimo 5 anni di esperienza specifica e un fatturato di almeno un milione di euro), ovvero a organismi  di qualsiasi natura (ivi comprese le associazioni di categoria) accreditati presso il FORTE.

A quest’ultimo riguardo si segnala che il Fondo ha emanato un apposito regolamento per disciplinare requisiti e modalitą per ottenere l’accreditamento. In particolare i richiedenti devono dimostrare di possedere locali e competenze professionali adeguate allo svolgimento di attivitą formativa; l’accertamento dei requisiti da parte del Fondo sarą valutato sia sulla base della documentazione prodotta che di verifiche in loco. L’accreditamento puņ essere richiesto in qualsiasi momento non essendo previsti termini di scadenza e una volta ottenuto potrą essere utilizzato per ogni avviso del FORTE.

 

f.to dr. Piero M. Luzzati

Per riferimenti confronta circ.re conf.le n.86/2005

 

Allegato uno

 

M/t

© CONFETRA – La riproduzione totale o parziale č consentita esclusivamente alle organizzazioni aderenti alla Confetra.

 

 

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER

LA FORMAZIONE CONTINUA PER LE IMPRESE DEL

TERZIARIO – FOR.TE.

REGOLAMENTO E GUIDA PER L’ACCREDITAMENTO DELLE SEDI OPERATIVE DEGLI ORGANISMI CHE INTENDANO REALIZZARE PIANI DI FORMAZIONE CONTINUA

 

1. PREMESSA

Il presente Regolamento individua le modalitą ed i termini di presentazione delle domande, nonché i criteri di valutazione per l’accreditamento delle sedi operative degli organismi che, per conto delle imprese aderenti a FOR.TE., intendano realizzare Piani di formazione continua concordati tra le Parti Sociali

2. OGGETTO E DESTINATARI DELL’ACCREDITAMENTO

Oggetto dell’accreditamento č la sede operativa che eroga i servizi finalizzati allo sviluppo delle risorse umane in senso professionale, intendendosi per tali gli interventi di prequalificazione, qualificazione, riqualificazione, specializzazione, aggiornamento. Sono da intendersi quali destinatari dell’accreditamento quegli organismi impegnati in servizi rivolti alla formazione e allo sviluppo delle risorse umane.

Per sede operativa si intende la struttura di organismo di formazione in possesso delle funzioni di direzione e coordinamento di sede, gestione economico-finanziaria, gestione operativa (progettazione, realizzazione e monitoraggio di attivitą formative) e adeguate unitą immobiliari e strutturali.

Non sono soggetti all’accreditamento:

- le strutture formative accreditate presso una delle Regioni Italiane per il segmento della formazione continua;

- i datori di lavoro che svolgono attivitą formative per il proprio personale;

- le strutture formative in possesso della certificazione UNI EN ISO 9001:2000 settore EA 37.

3. TIPOLOGIA DI ATTIVITĄ FORMATIVE SOGGETTE ALL’ACCREDITAMENTO

L’ambito di azione degli enti a cui si applica il regime di accreditamento sono i finanziamenti erogati da For.Te. per i Piani formativi da esso gestiti.

4. CRITERI PER L’ ACCREDITAMENTO

L’accreditamento viene rilasciato da FOR.TE. a seguito della verifica del possesso delle seguenti classi di requisiti:

Criterio A): Capacitą gestionali e logistiche (aspetti organizzativi)

- La sede operativa deve disporre di risorse umane – con adeguato know-how - impegnate nella gestione degli step fondamentali nell’erogazione dei servizi formativi;

- la sede operativa (in proprietą, locazione o altro titolo di godimento documentabile) deve disporre delle risorse strutturali ed infrastrutturali adeguate all’erogazione dei servizi per i quali sono preposte.

I locali devono rispettare le vigenti norme in materia di agibilitą, igiene, sicurezza ed accessibilitą.

Criterio B): Aspetti economici e finanziari

L’esame di questo aspetto all’interno del processo di accreditamento ha lo scopo di accertare e valutare l’affidabilitą del soggetto richiedente dal punto di vista della sua capacitą di utilizzare le risorse economiche in modo funzionale ed efficiente, distinguendo tra:

- affidabilitą economico finanziaria della sede;

- autodichiarazione del legale rappresentante relativa al possesso dei requisiti formali.

Criterio C): Competenze professionali

I processi che precedono, accompagnano e seguono l’erogazione dei servizi formativi prevedono una serie di attivitą omogenee; tali attivitą devono essere svolte da personale in possesso di specifiche competenze professionali desumibili dal curriculum.

Criterio D): Interrelazioni maturate con il sistema sociale e produttivo

Questo criterio risulta cruciale per un organismo che intenda operare all’interno del sistema sociale e di un ambito operativo a matrice relazionale o reticolare quale č quello dell’apprendimento e del lavoro. Si tratta quindi di prendere in considerazione l’insieme delle relazioni consolidate con il territorio e con gli attori sociali pił rappresentativi.

La Guida Operativa per l’Accreditamento, parte integrante del presente Regolamento, individua, per ognuno dei 4 criteri:

- requisiti specifici richiesti;

- gli indicatori e valori di soglia;

- documenti da possedere (ma non da inviare a FOR.TE.);

- i documenti da inviare a FOR.TE.

5. PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO

5.1 Documentazione da Presentare

La domanda di richiesta di accreditamento a FOR.TE., formulata secondo il facsimile di cui all’Allegato 1, presentata da parte di uno dei soggetti con le caratteristiche indicate al punto 2 del presente Regolamento, sottoscritta dal legale rappresentante, deve essere corredata dai seguenti documenti:

Criterio A): Capacitą gestionali e logistiche (aspetti organizzativi):

A1) Planimetria opportunamente sottoscritta e timbrata da un tecnico abilitato

A2) Planimetria opportunamente sottoscritta dal legale rappresentante che attesti l’adeguatezza delle attrezzature e degli arredi rispetto a ciascun sub-settore di cui si richiede l’accreditamento

oppure

A3) Dichiarazione del legale rappresentante che attesti che le attivitą formative relative allo specifico sub-settore non necessitano di un laboratorio

oppure

A4) In caso di uso temporaneo, documento attestante la disponibilitą di uso temporaneo della planimetria dei locali.

A5) Dichiarazione del legale rappresentante che riporti gli estremi del titolo di disponibilitą, opportunamente registrato, dell’immobile e dei contraenti (come da Allegato 2)

A6) Dichiarazione del legale rappresentante che indichi il numero di dipendenti occupati, subordinati o ad essi equiparati (Allegato 3)  A7) Dichiarazione del legale rappresentante che attesti l’idoneitą dei locali (come da Allegato 4).

Criterio B): Aspetti economici e finanziari

B1) Copia dello statuto o dell’atto costitutivo. Nel caso di ditte individuali, copia del certificato della C.C.I.A.A. da cui risulti lo svolgimento di attivitą formative con attivazione dell’oggetto sociale ed il Codice di Attivitą ISTAT 80303.

B2) Prospetto di Bilancio

Oppure

B3)Per gli Enti di recente costituzione, autodichiarazione del Legale Rappresentante che accetta l’impegno a presentare il Bilancio approvato entro il primo esercizio utile.

Nelle ipotesi previste dagli artt. 2446 e 2447 del C.C. per il ripiano delle perdite, l’Ente dovrą produrre oltre al Bilancio :

B4) verbale di assemblea straordinaria che sancisca la ricostituzione del capitale Oppure

B5) dichiarazione opportunamente timbrata e sottoscritta da un professionista abilitato che attesti l’avvenuta ricostituzione del capitale

B6) Per gli Enti che non hanno obbligo di redigere il bilancio su appositi libri sociali e/o contabili, certificazione timbrata e sottoscritta da un professionista abilitato che ne attesti la conformitą ai documenti contabili

B7) In caso di mancato svolgimento dell’attivitą, compilazione, da parte del legale rappresentante, del modulo predisposto dal soggetto gestore.

B8,B9,B10,B11) Autodichiarazione compilata dal Legale Rappresentante, secondo il modello di cui all’Allegato 5, che attesti:

– di essere in possesso dei poteri di rappresentanza in virtł della nomina conferita come da verbale dell’Assemblea;

– che il suddetto Ente non č sottoposto a procedure fallimentari;

– di non aver riportato condanne definitive per reati contro il patrimonio e la Pubblica Amministrazione, di non essere stato dichiarato fallito e di non avere in corso una procedura fallimentare;

– di accettare il controllo, anche sotto forma di verifica ispettiva, della sussistenza dei requisiti dell’accreditamento;

– di impegnarsi a rispettare il contratto nazionale collettivo per i propri dipendenti.

Criterio C): Competenze professionali

Curricula del personale normalmente coinvolto nelle attivitą dell’Ente, opportunamente sottoscritti dal legale rappresentante.

  Criterio D): Interrelazioni maturate con il sistema sociale e produttivo

Materiale ufficiale comprovante attivitą svolte con le parti sociali quali o altre forme di collaborazione.

L’organismo che chiede l’accreditamento deve dimostrare di possedere, in sede di Audit da parte di FOR.TE., la documentazione di cui alla Guida Operativa per l’accreditamento secondo gli indicatori minimi di soglia stabiliti.

5.2 Verifica di Ammissibilitą

La verifica delle domande di accreditamento pervenute prevede l’accertamento dei requisiti formali del dossier di candidatura inviato ai sensi del presente Regolamento.

Nel caso si evidenzino delle carenze documentali o informative potranno essere richieste delle integrazioni.

La verifica di ammissibilitą termina con l’ammissione/non ammissione della domanda di accreditamento.

Agli Organismi la cui domanda č risultata ammissibile, FOR.TE. rilascerą un certificato di accreditamento provvisorio, utile per la partecipazione agli Avvisi FOR.TE, in attesa del rilascio del Certificato di accreditamento definitivo che sarą consegnato dopo l’audit effettuato da FOR.TE.

5.3 Audit

L’audit verrą effettuato entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda da parte dell’Organismo che chiede di accreditarsi.

Tale fase prevede la valutazione nonché l’espletamento di verifiche in loco (audit) tese all’accertamento della conformitą della documentazione posseduta che dovrą essere conforme agli indicatori minimi stabiliti nella Guida Operativa.

6. MODALITĄ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI ACCREDITAMENTO

I soggetti che intendano proporsi per l’accreditamento debbono scaricare dal sito www.fondoforte.it domanda e allegati per l’accreditamento, riempirli in ogni parte, accludendovi le dichiarazioni previste e la documentazione richiesta e quindi inviare tutto con raccomandata A/R a FOR.TE. Via Nazionale, 89 A 00184 Roma.

7. TUTELA DELLA PRIVACY

Tutti i dati personali di cui FOR.TE venga in possesso in occasione dell’espletamento del presente procedimento verranno trattati nel rispetto del D.Lgs. n.196 del 30 giugno 2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

8. INFORMAZIONI

Il presente Regolamento con tutti gli allegati č reperibile presso il sito Internet www.fondoforte.it

For.Te. potrą fornire assistenza sulle procedure di accreditamento attraverso posta elettronica all’indirizzo: info@fondoforte.it.

Roma, 15 novembre 2004

 

Il Vice Presidente                                                                                             Il Presidente

Dott.ssa Maria Antonietta          

Nofroni Franceshini                                                                     Dott. Marcello D’Aalfonso

 

 

 

 

REGOLAMENTO: GUIDA OPERATIVA PER L’ACCREDITAMENTO

DEGLI ORGANISMI FORMATIVI PRESSO FOR.TE.

 

 

CRITERIO A:

CAPACITĄ GESTIONALI E LOGISTICHE

 

 

REQUISITI SPECIFICI

RICHIESTI

INDICATORI E VALORI DI SOGLIA

DOCUMENTI DA POSSEDERE

DOCUMENTI DA

CONSEGNARE

 

 

Adeguatezza complessiva dei

locali della sede operativa

Almeno 80 mq netti di superficie (esclusi gli eventuali laboratori) di cui almeno 15mq netti destinati alle funzioni di governo (direzione, amministrazione,  coordinamento e accoglienza) ai percorsi e ai servizi igienici. Tali spazi dovranno essere comunque commisurati al di lavoratori secondo la normativa vigente.

Planimetria, sottoscritta e timbrata da un tecnico abilitato, che riporti:

- la superficie netta di ciascun ambiente e la superficie netta totale;

- l’indicazione della destinazione dei vani, la collocazione delle vie di fuga e dei presidi antincendio;

- le dimensioni delle porte, gli spazi antistanti e retrostanti le stesse, la presenza di rampe e dislivelli, l’indicazione di ascensori e/o montacarichi in relazione a quanto previsto dalle leggi sul superamento delle barriere architettoniche.

A1) Planimetria opportunamente sottoscritta e timbrata da un tecnico abilitato

 

 

Adeguatezza delle aule 

Almeno 1 aule didattica di superficie > 30 mq netti.

 

 

1 aula informatica  con almeno 15 postazioni individuali di cui almeno 8 postazioni PC. Ciascuna postazione deve avere una superficie di almeno 2 mq.

 

 

Adeguatezza dei laboratori (ove previsti per particolare tipologia formativa)

-       Almeno 30 mq netti di superficie.

-       Caratteristiche strutturali, funzionali, distributive rispettose delle norme vigenti relative alle attivitą previste.

-       Attrezzature e arredi adeguati alle tipologie formative.

Planimetria, sottoscritta e timbrata da un tecnico abilitato, che riporti il calcolo complessivo della superficie con l’indicazione della destinazione dei vani e relativa metratura, e dichiarazione del legale rappresentante che attesti l’adeguatezza delle attrezzature e degli arredi rispetto a ciascun sub-settore di cui si richiede l’accreditamento 

oppure

dichiarazione del legale rappresentante che attesti che le attivitą formative relative allo specifico sub-settore non necessitano di un laboratorio

oppure

nel caso in cui l’attivitą formativa del sub-settore richieda laboratori particolarmente complessi ed onerosi, documento attestante la disponibilitą di uso temporaneo comprensivo di planimetria con il calcolo complessivo della superficie, con l’indicazione della destinazione dei vani e relativa metratura, sottoscritta da un tecnico abilitato.

A2) Planimetria opportunamente sottoscritta del legale rappresentante che attesti l’adeguatezza delle attrezzature e degli arredi 

 

oppure

 

A3) Dichiarazione del legale rappresentante che attesti che le attivitą formative non necessitano di un laboratorio

oppure

 

A4) In caso di uso temporaneo, documento attestante la disponibilitą di uso temporaneo.

 

 

Adeguatezza didattica e tecnologica delle attrezzature e degli strumenti dell’aula informatica

- Almeno 8 computer (uso allievi) + 1 computer (uso docente)

- Almeno 1 stampante

- Collegamento dei computer alla rete locale

- Collegamento ad internet dei computer con possibilitą di accesso individuale e simultaneo 

 

 

 

 

Adeguatezza degli arredi e della tecnologica didattica (aule)

- Almeno 15 postazioni individuali studio-lavoro per aula

- Elementi di arredo collettivo: armadi e suppellettili varie

- Nr. 1 lavagna a fogli mobili o lavagna fissa

- Nr. 1 lavagna luminosa 

- Nr. 1 videoproiettore 

 

 

 

 

 

Adeguatezza H/W e S/W per la gestione delle attivitą della sede operativa

Almeno 1 computer (con relativo software) e una stampante per: 

- la gestione amministrativo-contabile

- la gestione di banche dati

- la gestione delle attivitą di coordinamento e di controllo

- il personale docente 

 

 

 

 

SEDE

 

DOCUMENTI DA POSSEDERE

DOCUMENTI DA CONSEGNARE

Generale

Documento1 attestante la disponibilitą per almeno tre anni, a partire dalla data della domanda, di aule, laboratori ed altri spazi strutturali, di cui si richiede l’accreditamento, destinati allo svolgimento delle attivitą formative nelle forme consentite dalla legge. 

1 Il Contratto di locazione dovrą essere registrato presso gli uffici competenti ai sensi della normativa vigente

A5) Dichiarazione del legale rappresentante che riporti gli estremi del titolo di disponibilitą, opportunamente registrato, dell’immobile e dei contraenti.

Dichiarazione del datore di lavoro del numero di lavoratori occupati, subordinati o ad essi equiparati ai sensi del D.L.vo 626/94 e successive modifiche ed integrazioni.

A6) Dichiarazione del legale rappresentante che indichi il numero di dipendenti occupati, subordinati o ad essi equiparati.

Sicurezza sul Luogo di Lavoro

Relazione attestante l’idoneitą dei locali rispetto le vigenti norme in materia di agibilitą, igiene, sicurezza ed accessibilitą.

A7) Dichiarazione del legale rappresentante che attesti l’idoneitą dei locali.

 

 

 

CRITERIO B:

ASPETTI ECONOMICI E FINANZIARI

REQUISITI

RICHIESTI

INDICATORI

DOCUMENTI DA POSSEDERE

DOCUMENTI DA CONSEGNARE

Compatibilitą dello statuto (o documento similare) dell’organismo richiedente con i requisiti richiesti per erogare l’attivitą di formazione

Indicazione della formazione professionale tra i propri fini istituzionali nell’assetto organizzativo.

Statuto e/o Atto costitutivo. 

Per le ditte individuali č necessario produrre il Certificato della C.C.I.A.A. da cui risulti lo svolgimento di attivitą formative con attivazione dell’oggetto sociale ed il Codice di Attivitą ISTAT  80303.

B1) Copia dello statuto o dell’atto costitutivo. Nel caso di ditte individuali, copia del certificato della C.C.I.A.A. da cui risulti lo svolgimento di attivitą formative con attivazione dell’oggetto sociale ed il Codice di Attivitą ISTAT  80303.

Affidabilitą della sede

Per l’analisi del bilancio vengono utilizzati i seguenti indici: 

-di liquiditą 

-di liquiditą corrente 

-di solvibilitą  

-di indipendenza finanziaria 

-la durata media dei debiti e dei crediti

-l’incidenza degli oneri finanziari

Patrimonio netto maggiore o uguale a zero anche per gli enti che non sono obbligati dalla legge alla eventuale ricostituzione del netto: in caso di mancato rispetto della soglia minima indicata, l’organismo deve garantire, sancendolo in uno specifico atto formale, il ripristino del patrimonio netto. Per cui gli enti che si trovano nella condizione di patrimonio netto<0 devono dimostrare la ricostituzione del netto con dei documenti contabili specifici (es. versamenti soci o associati su c/c bancari o tramite bonifici)

Ultimo Bilancio approvato, relazione sul bilancio e verbale di approvazione da parte dell’organo competente. Nel caso di Enti di recente costituzione si accetta l’impegno a presentare il Bilancio approvato entro il primo esercizio utile. Nel caso in cui ricorrano le ipotesi previste dagli artt. 2446 e 2447 del C.C. per il ripiano delle perdite ed eventualmente per la ricostituzione del capitale sociale delle societą di capitali, si deve produrre idonea documentazione. Per quanto riguarda le associazioni, che non adottano lo schema di riclassificazione del bilancio prevista dalla IV Direttiva CEE, si deve essere in possesso di un estratto autenticato da un pubblico ufficiale delle pagine del libro dei verbali dell’Assemblea riguardante il bilancio e la sua approvazione. E’ richiesta una rielaborazione delle voci di bilancio secondo il prospetto di bilancio reso disponibile dal soggetto gestore. Per il bilancio da parte degli enti che non hanno l'obbligo di redigerlo sugli idonei libri sociali e/o contabili si richiede il possesso di una certificazione da parte di un professionista abilitato (es. dottore commercialista, ragioniere abilitato o revisore contabile) che attesti la conformitą del bilancio ai documenti contabili. In caso di mancato svolgimento dell’attivitą si redige un atto notorio secondo il prospetto reso disponibile dal soggetto gestore.

B2) Prospetto di Bilancio

oppure

B3)Per gli Enti di recente costituzione, autodichiarazione del Legale Rappresentante che accetta l’impegno a presentare il Bilancio approvato entro il primo esercizio utile. Nelle ipotesi previste dagli artt. 2446 e 2447 del C.C. per il ripiano delle perdite, l’Ente dovrą produrre oltre al Bilancio :

B4) verbale di assemblea straordinaria che sancisca la ricostituzione del capitale

oppure

B5) dichiarazione opportunamente timbrata e sottoscritta da un professionista abilitato che attesti l’avvenuta ricostituzione del capitale

B6)Per gli Enti che non hanno obbligo di redigere il bilancio su appositi libri sociali e/o contabili,  certificazione timbrata e sottoscritta da un  professionista abilitato che ne attesti la conformitą ai documenti contabili

B7)In caso di mancato svolgimento dell’attivitą, compilazione, da parte del legale rappresentante, del modulo predisposto dal soggetto gestore.

Redazione del bilancio di esercizio secondo lo schema CEE.

Bilancio redatto secondo lo schema CEE, ad esclusione degli organismi pubblici che sono obbligati, per legge, ad adottare uno specifico schema di bilancio oltre ad adottare un sistema di contabilitą analitica

 

 

 

Affidabilitą del legale rappresentante

Possesso dei poteri di rappresentanza

Atto che attesti il potere di rappresentanza: atto costitutivo o statuto o verbale di nomina successivo e copia di un documento valido del legale rappresentante.

B8) Autodichiarazione compilata dal Legale Rappresentante che attesti il possesso dei poteri di rappresentanza legale entro il primo esercizio utile.

-Assenza di condanne per reati di natura amministrativo-finanziaria;

 -Assenza di condanne o rinvio a giudizio, per reati contro la p.a. e contro il patrimonio;

-Assenza di dichiarazioni di fallimento e/o altra procedura fallimentare in corso;

-Assenza di sentenze, ancorché non definitive, relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

-Assenza di misure cautelari o sanzioni interdittive oppure assenza di divieto a stipulare contratti con la p. a. di cui al D.L.vo n. 231/2001

Autodichiarazione o, per i soggetti REA, certificato con vigenza della Camera di Commercio con l’indicazione della  situazione fallimentare.

 

 

Autodichiarazione in cui il legale rappresentante: 

-dichiara che nei propri confronti non sono state emesse  sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

-dichiara che nei propri confronti non sono applicate misure cautelari interdittive o divieto temporaneo di stipulare contratti con la pubblica amministrazione ai sensi del D.L.vo n. 231/2001;

B9) Autodichiarazione o, per i soggetti REA, certificato con vigenza della Camera di Commercio con l’indicazione della situazione fallimentare.

 

B10) Autodichiarazione compilata dal Legale Rappresentante relativa ad essenza di sentenze, misure cautelari e sanzioni interdittive

 

-Disponibilitą al controllo, anche sotto forma di verifica ispettiva, della sussistenza dei requisiti per il rilascio dell’accreditamento 

-Rispetto del contratto collettivo nazionale di lavoro di riferimento per i propri dipendenti

 

B11) Autodichiarazione compilata dal Legale Rappresentante di accettazione della disponibilitą al controllo e del rispetto del contratto collettivo nazionale di lavoro di riferimento

 

 

 

 

CRITERIO C:

FORMAZIONE: CAPACITA’ PROFESSIONALI

REQUISITI SPECIFICI

RICHIESTI

INDICATORI E VALORI DI SOGLIA

DOCUMENTI DA POSSEDERE

DOCUMENTI DA CONSEGNARE

Presidio delle funzioni di governo (direzione e amministrazione) della sede operativa di cui si richiede l’accre­ditamento.

 

Qualora talune figure professionali dimostrino e comunichino formalmente l’indisponibilitą a collaborare, potranno essere sostituite da altri soggetti aventi esperienze professionali equipollenti o superiori.

C1) Funzione direzione: prestazione lavorativa a carattere continuativo con carico di lavoro pari almeno al 50% delle ore; esperienza: responsabilitą significative da almeno 5 anni nel campo della formazione/educazione e/o nel campo dei servizi alle imprese; preparazione personale/esperienza significativa in materia della gestione delle risorse umane, gestione dei sistemi qualitą, organizzazione aziendale; titolo di studio universitario; aree di attivitą: definizione strategie organizzative, commerciali e standard del servizio, coordinamento delle risorse umane, tecnologiche, finanziarie ed organizzative, supervisione della manutenzione e miglioramento del servizio, gestione delle relazioni e degli accordi con la committenza, valutazione e sviluppo delle risorse umane, gestione relazioni con le imprese, le istituzioni e gli attori locali, problem solving, promozione e commercializzazione dei servizi formativi e/o orientamento.

Curricula sottoscritti dal legale rappresentante 

I curricula  devono essere redatti secondo lo schema approvato dalla Comunitą Europea, accompagnati da contratto o lettera di incarico professionale.

 

 

 

 

Curricula  opportunamente sottoscritti dal legale rappresentante 

 

C2) Funzione direzione amministrativa: prestazione lavorativa a carattere continuativo con carico di lavoro pari almeno al 15% delle ore; titolo di studio universitario, esperienza significativa di almeno 2 anni nella gestione di fondi e/o nell’area gestionale, amministrativa, finanziaria; aree di attivitą: coordinamento e supervisione della gestione contabile e degli adempimenti amministrativo-contabili-fiscali, del controllo economico, della rendicontazione delle spese, della gestione amministrativa del personale.

C3) Funzione accoglienza, supporto alla gestione amministrativa, monitoraggio, supporto al placement: prestazione lavorativa a carattere continuativo con carico di lavoro pari almeno al 50% delle ore; titolo di studio:diploma di scuola media secondaria superiore; esperienza di front office della durata di almeno un anno e/o competenze specifiche nell’area della comunicazione o dell’archiviazione dati; area di attivitą: sportello informativo, gestione archivio utenti e corsi.

 

 

 

Presidio delle funzioni di processo e di prodotto della sede operativa di cui si richiede l’accreditamento.

Qualora talune figure professionali dimostrino e comunichino formalmente l’indisponibilitą a collaborare, potranno essere sostituite da altri soggetti aventi esperienze professionali equipollenti o superiori..

C4) Funzioni analisi dei bisogni, progettazione/ coordinamento/ valutazione e monitoraggio/ placement: prestazione lavorativa a carattere continuativo con carico di lavoro pari almeno al 20% delle ore; titolo di studio universitario; 2 anni di esperienza come docenti, tutors, coordinatori, progettisti, valutatori del processo formativo e una formazione metodologica/didattica generale; aree di attivitą: lettura e rilevazione del fabbisogno formativo e orientativo, progettazione di massima, esecutiva e di dettaglio, monitoraggio delle azioni o dei programmi e valutazione dei risultati, pianificazione coordinamento delle risorse umane, tecnologiche, finanziarie ed organizzative, elaborazione di griglie di pre-analisi e di valutazione, conoscenza della psicologia comportamentale e delle teorie sull’apprendimento degli adulti; indicazione delle modalitą di incontro/alternanza tra formazione e ambito organizzativo di riferimento, e suggerimento delle modalitą di valutazione idonee all’intervento formativo.

 

 

C5) Funzione docenza: contratto di collaborazione in rapporto alla durata delle attivitą di docenza e delle azioni preliminari e successive, nelle forme stabilite dalla legge. Titolo di studio di livello universitario o diploma di scuola media superiore/qualifica professionale o competenze certificate equivalenti. Esperienza di almeno due anni nel campo della formazione o esperienza lavorativa pertinente in impresa o a livello professionale, preparazione metodologica sul processo di insegnamento/apprendimento; aree di attivitą presidio della progettazione di dettaglio di singole azioni o sessioni di formazione, erogazione della formazione, monitoraggio e valutazione degli apprendimenti. Realizzazione e valutazione delle unitą didattiche e delle variabili d’aula relative alle dinamiche di gruppo e ai rapporti interpersonali. 

 

 

C6) Funzione tutoraggio: contratto di collaborazione in proporzione al volume di attivitą della macrotipologia, titolo di studio di livello universitario o diploma di scuola media superiore/qualifica professionale o competenze certificate equivalenti, esperienza di almeno un anno nel settore della formazione, formazione metodologica nella conduzione di gruppi in formazione; aree di attivitą: animazione e facilitazione all’apprendimento individuale e di gruppo, insegnamento e realizzazione di stage e tirocini formativi e orientativi, analisi dei bisogni individuali di assistenza all’inserimento lavorativo, relazioni operativi con le imprese, i servizi per l’impiego, le istituzioni e gli attori locali anche per l’inserimento lavorativo.

 

 

 

 

 

CRITERIO D:

INTERRELAZIONI MATURATE CON IL SISTEMA SOCIALE E PRODUTTIVO PRESENTE SUL TERRITORIO

REQUISITI SPECIFICI

RICHIESTI

INDICATORI E VALORI DI SOGLIA

DOCUMENTI DA POSSEDERE

- Collaborazione con le principali associazioni  imprenditoriali e sindacali costituenti il fondo e relativi enti bilaterali, imprenditoriali, sindacati, enti bilaterali 

E1) Raccordo con almeno un soggetto istituzionale e almeno un soggetto sociale 

Documento comprovante l’avvenuta realizzazione di ciascuna attivitą 

 

 

 

Allegato 1 -Fac-simile della domanda di accreditamento

 

Spett.le                     

For.Te,

Fondo Paritetico Interprofessionale

Nazionale per la formazione continua

per le imprese del terziario

Via Nazionale, 89 A

00184 Roma

 

 

Il/la sottoscritto/a Nome ________________________ Cognome ___________________________

Codice Fiscale ________________________________nato/a a _____________________________

Prov. _________ Localitą ___________________________________________________________

Nazione ________________________________ il _______________________________________

Residente in via/piazza_______________________________________________ Cap __________

Comune ___________________________________________________ Prov. ________________

Legale rappresentante dell’Organismo _________________________________________________

_________________________________________________ Cod. Organismo[1] ________________

Partita IVA _____________________________ Codice Fiscale ____________________________

Indirizzo (sede legale) Via/P.zza ___________________________________________ N. _______

Cap ___________ Cittą _____________________________________________ Prov. __________

Telefono _________________ Fax _______________ e-mail ______________________________

chiede di ottenere l’accreditamento per i finanziamenti erogati da For.Te. per i Piani formativi da esso gestiti.

 

Ai fini della richiesta di accreditamento, dichiara:

A1. di allegare Planimetria (locali sede operativa e aule) opportunamente sottoscritta e timbrata da un tecnico abilitato.

¸

A2. di allegare Planimetria (laboratori) opportunamente sottoscritta e timbrata dal legale rappresentante quando č previsto l’uso del Laboratori;

oppure

A3 di allegare dichiarazione del legale rappresentante che attesti che le attivitą formative relative alla particolare tipologia formativa non necessitano di un laboratorio;

oppure

A4 di allegare dichiarazione del legale rappresentante attestante la disponibilitą di uso temporaneo dei locali e relativa planimetria.

¸

 

¸

 

¸

A5. di allegare dichiarazione del legale rappresentante che riporti gli estremi del titolo di disponibilitą, opportunamente registrato, dell’immobile e dei contraenti

¸

A6. di allegare dichiarazione del legale rappresentante che indichi il numero di dipendenti occupati, subordinati o ad essi equiparati

¸

A7. di allegare dichiarazione del legale rappresentante che attesti l’idoneitą dei locali

¸

B1. di allegare copia dello Statuto e dell’Atto costitutivo vigenti o certificato C.C.I.A.A. nel caso di ditte individuali

¸

B2. di allegare l’ultima copia del Bilancio approvato, redatto secondo lo schema CEE, completo della Nota Integrativa e del verbale di approvazione

Anno Bilancio ______________

oppure per gli Organismi di recente costituzione

B3. di inviare a For.Te, entro il 31 luglio dell’anno successivo a quello di esercizio, il Bilancio approvato, redatto secondo lo schema CEE, completo della Nota Integrativa e del verbale di approvazione

¸

 

 

¸

Nelle ipotesi previste dagli artt. 2446 e 2447 del C.C. per il ripiano delle perdite, oltre al Bilancio:

B4. di allegare verbale dell’assemblea straordinaria che sancisca la ricostruzione del capitale;

oppure

B5. di allegare dichiarazione opportunamente timbrata e sottoscritta da un professionista abilitato che attesti l’avvenuta ricostruzione del capitale

Per gli Enti che non hanno obbligo di redigere il bilancio su appositi libri sociali e/o contabili:

B6. di allegare certificazione timbrata e sottoscritta da professionista abilitato che ne attesti la conformitą ai documenti contabili.

 

 

¸

 

¸

 

 

¸

B8. di allegare autodichiarazione del legale rappresentante che attesti il possesso dei poteri di rappresentanza legale

¸

B9. di allegare autodichiarazione o, per i soggetti R.E.A., certificato con vigenza della C.C.I.A.A con indicazione della situazione fallimentare.

¸

B10. di allegare autodichiarazione del legale rappresentante di non aver riportato condanne definitive per reati contro il patrimonio e la Pubblica Amministrazione, di non essere stato dichiarato fallito e di non avere in corso una procedura fallimentare

¸

B11. di allegare autodichiarazione del legale rappresentante di accettare il controllo, anche sotto forma di audit, della sussistenza dei requisiti dell’accreditamento

¸

che il CCNL applicato č ________________________________________

¸

di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, art. 17 L.68/99, per il seguente motivo:

non č soggetto agli obblighi derivanti dalla suddetta legge

oppure

ha ottemperato agli obblighi derivanti dalla suddetta legge

 

¸

 

¸

di allegare i CV delle risorse professionali di rilevanza significativa per il presidio dei macro processi indicati nel dispositivo di accreditamento

¸

 

Dichiaro di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui D.Lgs. n.196 del 30 giugno 2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i dati personali raccolti saranno trattati anche con strumenti informatici esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale le presenti dichiarazioni vengono rese.

Sono consapevole delle conseguenze civili e penali derivanti da dichiarazioni non veritiere, falsitą negli atti ed uso di atti falsi come previsto dagli artt. 46 e 76 del DPR 445 del 28 dicembre 2000.

Data _____________________

 

Il Legale Rappresentante

 

_________________________________

(Firma originale e leggibile)

Allegato 2

 

 

A cura di FOR.TE.

Codice Organismo __________

Codice Sede  _______________

 

 

 

 

A5 - Scheda: Sede Operativa

 

 

Denominazione Sede __________________________________________________________

Indirizzo __________________________________________________ Cap ____________

Comune __________________________________________________ Prov. ____________

Telefono __________________ Fax _________________ E-mail _____________________

Referente per la sede _________________________________________________________

 

DICHIARA

 

·    che la sede č

Proprietą dell’Organismo

¸

Comodato

¸

Fitto

¸

Altro

¸

 

 

Riferimenti del Titolo che attesta la disponibilitą della sede: ________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

Data _____________________

 

Il Legale Rappresentante

 

___________________________________

(Firma originale e leggibile)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allegato 3

 

A cura di FOR.TE.

Codice Organismo __________

Codice Sede  _______________

 

 

A6 - Scheda: Dipendenti

 

 

 

 

Denominazione Sede _____________________________________________________________

Indirizzo _______________________________________________________ Cap ____________

Comune _______________________________________________________ Prov. ___________

Telefono __________________ Fax _________________ E-mail _________________________

 

 

Il sottoscritto ___________________________________________________________________

in qualitą di Datore di Lavoro

 

DICHIARA

che il numero dei dipendenti risulta pari a __ unitą, cosģ ripartiti:

 

occupati

____

subordinati

____

equiparati

___

 

 

 

Data _____________________

 

Il Legale Rappresentante

 

___________________________________

(Firma originale e leggibile)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allegato 4

 

A cura di FOR.TE.

Codice Organismo __________

Codice Sede  _______________

 

 

A7 - Scheda: Requisiti di sicurezza e salute dei luoghi di lavoro

(compilare una scheda per ciascuna sede operativa)

 

 

Denominazione Sede Operativa _____________________________________________

 

Il sottoscritto ____________________________________________________________

in qualitą di Datore di Lavoro

 

DICHIARA

 

1. di aver provveduto ad effettuare la valutazione dei rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ai sensi all’art.4 del D.Lgs.626/94 e sue modifiche

¸

2. che il Servizio di Prevenzione e Protezione č cosģ composto:

  2.1 Datore di Lavoro ………...…………………………………………..………………………………

  2.2 Responsabile del Servizio di

        Prevenzione e Protezione (R.S.P.P.) ….………………………………………………..……………

  2.3 Addetto/i emergenza incendio … ………………………..…….…………………………….………

                                                               (ha partecipato ad un corso antincendio )                                ¸ 

  2.4 Addetto/i primo soccorso …. ………………………….…….…..……………………………...……

                                                              (ha partecipato ad un corso di primo soccorso )                       ¸

2.5 Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.) ….. …….……………………………………

2.6 Medico Competente (se previsto) …. ……………………..………………………………..…………

3. di essere in regola con le denunce dei lavoratori effettuate all’INPS e all’INAIL

¸

4. che i lavoratori sono stati da me informati e formati in ottemperanza degli artt. 21 e 22 del D.lgs. 626/94

¸

5. di aver effettuato le valutazioni necessarie nella scelta delle attrezzature di lavoro

¸

6. di adottare le necessarie misure di prevenzione e protezione della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro

¸

7. di rispettare tutte le norme di sicurezza previste dalla legislazione vigente

¸

8. di essere in possesso del certificato di usabilitą ad utilizzo appropriato dei locali rilasciato dal Comune 

¸

9. che per l’impianto elettrico della unitą lavorativa č presente il certificato di conformitą dell’installatore, in base alla Legge 46/90

¸

10. che l’impianto elettrico di messa a terra č regolarmente denunciato e sottoposto a regolare verifica periodica da parte della USL o da eventuali Organismi notificati

¸

11. di avere redatto un piano di evacuazione da attuare in caso di incendio o comunque di emergenza, in ottemperanza all’art.5 del D.M. 10.03.1998, e di avere informato e formato il personale per l’attuazione di tale piano

¸

12. di mantenere sempre efficienti tutti i dispositivi, presidi e attrezzature antincendio, annotando su apposito registro i controlli periodici

¸

13. di avere provveduto agli adempimenti previsti dal D.Lgs.277/91 (valutazione del rumore, presenza di amianto)

¸

 

 

Data _________________________

 

Il Datore di Lavoro

 

                                                                _________________________________

 

 

 

 

 

 

 

Allegato 5

 

AUTOCERTIFICAZIONE AI SENSI DELLA L. 127/97

 

Il sottoscritto ……………………………….., nato a ……………………. il ………………., in qualitą di Rappresentante Legale del ……………………………………………………… con sede legale in……………………………………… (…….)  C.A.P ………. via ……………………………………….,

 

DICHIARA

 

        (B8.) – di essere in possesso dei poteri di rappresentanza in virtł della nomina conferita in data _____ come da verbale dell’Assemblea del ______

        (B9). - che il suddetto Ente non č sottoposto a procedure fallimentari;

     (B10). - di non aver riportato condanne definitive per reati contro il patrimonio e la Pubblica Amministrazione, di non essere stato dichiarato fallito e di non avere in corso una procedura fallimentare;

        (B11) - di accettare il controllo, anche sotto forma di verifica ispettiva, della sussistenza dei requisiti dell’accreditamento;

        (B11) di impegnarsi a rispettare il contratto nazionale collettivo per i propri dipendenti;

        di essere consapevole che le dichiarazioni mendaci, la falsitą negli atti e l’uso di atti falsi o contraffatti sono puniti ai sensi dell’art. 26 della L. 15 del 04/01/1968, con le sanzioni previste dalla legge penale e dalle leggi speciali in materia.

Data _________________________

 

                                                                                   Il Rappresentante Legale

                                                                          ________________________________

 



[1] A cura di For.Te