Mercoledì, 21 Novembre 2018

Agorà Confetra 2018

Nereo Marcucci

Ieri è stata una bella giornata per il nostro settore, al centro di un confronto articolato e di grande qualità di contenuti, analisi e proposte. La presenza di tanti autorevoli Relatori, di numerosi Parlamentari e le conclusioni del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, hanno rimarcato l’assoluta centralità istituzionale di Confetra nel dibattito pubblico italiano sui temi economici ed industriali di nostro interesse e nostra competenza. Dal futuro della portualità agli impatti della Brexit, dalle prospettive del cargo ferroviario merci e del cargo aereo al dibattito sullo shift modale ed alle misure per sostenerlo, dagli effetti della B&R Initiative all’integrazione tra manifattura e logistica: abbiamo dato il senso di cosa significhi per noi rappresentare al decisore pubblico – nel modo più alto e nobile possibile – il punto di vista, gli interessi e le aspettative delle categorie produttive che in Italia determinano l’intera filiera della Supply Chain logistica. Ovviamente mettendo l’accento, in questa Agorà 2018, sui temi infrastrutturali intesi quali asset fisici o immateriali indispensabili ad una moderna, sostenibile ed efficiente mobilità delle merci. Su scala nazionale, a partire dalla necessità di colmare il gap che separa il Mezzogiorno dal centro nord del Paese, e in chiave Europea, ponendo al centro la necessità di completare la realizzazione dei Corridoi TEN T che dovranno connettere l’Italia all’Europa. E nel prossimo futuro, in sede di ridefinizioni delle Reti Transeuropee, auspichiamo anche l’Europa ai Paesi della Sponda Sud del Mediterraneo. Ma l’Agorà Confetra ha rappresentato anche un modo per ritrovarsi, aggiornare e rilanciare un progetto comune. Il progetto di una vasta comunità imprenditoriale oggi più che mai coesa attorno ad obiettivi comuni e ad una visione condivisa. 19 Federazioni Nazionali di categoria e 62 Organizzazioni Territoriali sono un patrimonio multisettoriale di competenze tecniche, know how specialistico e talento imprenditoriale che mettiamo a disposizione delle Istituzioni e del Paese per rilanciare nuovi modelli di politiche industriali, sviluppo economico e cultura di impresa. Una grande Organizzazione pluralista, democratica, scalabile, autonoma dalla politica e da singoli gruppi imprenditoriali, presente anche in sede Comunitaria attraverso le diverse Associazioni europee di categoria alle quali aderiamo, tra cui Feport, Clecat, IRU, Fiata.  Grazie, quindi, a tutti quelli che a tale sforzo, con generosità e quotidianamente, offrono il proprio prezioso contributo: Confetra è da oltre 70 anni, e ancora sarà in futuro, la grande casa delle imprese logistiche operanti in Italia.

Il Presidente

Nereo Marcucci

Atti della manifestazione