Sabato, 20 Ottobre 2018

Verso l’Assemblea
la nostra Agorà

di Nereo Marcucci

In tempi di fake news, post verità, egemonia social nella comunicazione, noi convochiamo una Agorà. Spazio pubblico e di riunione nella polis greca, cuore pulsante delle comunità, luogo di incontro e confronto sui temi della politica, dell’economia e del mercato, della cultura e dei saperi. Luoghi nei quali le comunità affrontavano  problemi comuni e ad essi cercavano soluzioni. Luoghi nei quali si progettava il futuro, pur restando saldamente ancorati alla concretezza del presente. Da quest’anno, la nostra Assemblea Pubblica annuale si trasforma in Agorà Confetra. Per dare uno spazio di discussione vera alla nostra comunità. La comunità di una grande Organizzazione Confederale – 19 Federazioni nazionali di categoria aderenti e 62  Territoriali – composta da donne, uomini, imprese, gruppi dirigenti, partner istituzionali del mondo delle università e della ricerca, network di saperi e competenze multisettoriali, professionalità – che in Italia rappresenta “la Logistica”. In tutte le sue declinazioni: cargo ferroviario, cargo aereo, autotrasporto, terminal portuali, interporti, magazzini, corrieri, spedizionieri, doganalisti, agenti marittimi. Il nostro lavoro di “rappresentanza” è descritto nell’articolo 99 della Costituzione: attraverso il CNEL abbiamo la responsabilità di rappresentare, appunto, gli interessi delle categorie produttive che associamo nei confronti di Parlamento e Governo. Una responsabilità che si esercita ricercando la sintesi tra interessi di settore ed interessi generali, in un rapporto limpido con le Istituzioni, e strutturato secondo i principi e le forme descritte nel Codice di condotta europeo del partenariato economico sociale. Con questo spirito, ed animati da tale approccio, quotidianamente accompagniamo le imprese nei propri progetti e nelle proprie ambizioni, così come nelle proprie difficoltà e nei propri problemi. I corpi intermedi rappresentano un patrimonio per la democrazia economica del Paese e per la dialettica istituzionale. A condizione che si tratti di organizzazioni effettivamente democratiche, non padronali, plurali, scalabili, misurabili in capacità di rappresentanza. Noi lo siamo, in forza di un settore che rappresenta, per l’Italia, un pezzo decisivo della ricchezza prodotta, del reddito generato, dei consumi, dell’occupazione, degli investimenti.

Quest’anno dedicheremo la nostra Agorà al rapporto tra infrastrutture e logistica. Le infrastrutture materiali ed immateriali rappresentano i nastri trasportatori sui quali la merce si muove attraverso le diverse modalità vettoriali. Più che “grandi” o “piccole” opere, esistono infrastrutture utili ed infrastrutture inutili. Il nostro Position Paper, realizzato in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli e che mappa lo stato dell’arte di quattordici infrastrutture ritenute da Confetra indispensabili per ridare competitività al Paese, è un contributo al dibattito in corso su project review e sviluppo dei traffici. Su questi temi la nostra comunità di imprenditori ed imprenditrici, di medie e piccole aziende così come di grandi multinazionali operanti in Italia, avrà modo di confrontarsi direttamente con i vertici di tutte le più grandi realtà pubbliche che a vario titolo attuano – nei nostri settori –  gli indirizzi politici e regolatori delle Istituzioni di governo. Un ringraziamento a tutti i Relatori per aver accettato il nostro invito, ed un ringraziamento particolare al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli che assisterà al nostro confronto ed al quale abbiamo affidato le conclusioni dei lavori.

Un ringraziamento anche a tutti gli sponsor che hanno sostenuto questo sforzo, alla Camera di Commercio di Roma per l’ospitalità, ai media che ci seguiranno e racconteranno questo evento.  Infine, un ringraziamento alla ONLUS KIM. Da quest’anno, infatti, e per ognuna delle prossime Assemblee Pubbliche, Confetra annualmente “adotterà”  i progetti e sosterrà le attività di organizzazioni no profit che si siano particolarmente distinte sul terreno dell’impegno sociale, in special modo per l’infanzia. Metteremo così la nostra “vetrina” a disposizione anche di chi ne ha veramente bisogno: ne avremo in cambio certamente una robusta iniezione di speranza, capace di dare un senso più alto anche al nostro lavoro quotidiano ed al nostro modo di fare sistema associativo.

Il Presidente
Nereo Marcucci

Scarica il programma dell’evento