Venerdì, 13 Dicembre 2019

CONFETRA DAL MINISTRO DI MAIO

CONFETRA DAL MINISTRO DI MAIO

Confetra presente alla riunione odierna del tavolo istituzionale del Ministro Di Maio, con la partecipazione anche del Vice Ministro Galli e i Presidenti degli enti partner del Dicastero, Palermo di Cassa Depositi e Prestiti, Luongo di Ice e Arcuri di Invitalia.

Al tavolo, composto da tutte le principali associazioni datoriali, sono stati affrontati tutti i temi della manovra in materia di crescita con un focus particolare sulle semplificazioni che sono raccolte in un provvedimento collegato.

Il Presidente Marcucci nel suo intervento ha sottolineato l’importanza di conoscere quanto prima quali saranno le infrastrutture che andranno avanti, rammentando che ci sono infrastrutture ‘utili’ ai fini dei flussi in export che non possono essere messe in discussione.

Sulle semplificazioni Marcucci – seguendo il motto del Ministro Di Maio “sottrarre senza aggiungere” – ha rimarcato che oggi viceversa con le agenzie di regolamentazione – ART e Agcom – si sono aggiunti oneri anziché sottrarli. Occorre poi non sottrarre le disposizioni virtuose, quali gli incentivi al trasporto intermodale, combinato e ferroviario diffuso.

“Ci vuole coordinamento tra Ministeri Infrastrutture e Trasporti, Mise e Mef se vogliamo che le semplificazioni siano effettive ed efficaci – ha detto Marcucci – mi riferisco in particolare ai trasporti eccezionali che sono praticamente bloccati dopo l’incidente del ponte di Lecco”.

Infine Marcucci ha chiesto l’immediato avvio del SUDOCO, il padre di tutte le semplificazioni il cui provvedimento è pronto, ma il cui iter è ingiustificatamente fermo da mesi.

Roma, 11 dicembre 2018