Sabato, 20 Ottobre 2018

Conforti commentando i dati del 5° Rapporto “Italian Maritime Economy”

CONFORTI COMMENTANDO I DATI DEL 5° RAPPORTO
“ITALIAN MARITIME ECONOMY”
“Mediterraneo sempre piu’ centrale negli scambi internazionali”

“Mediterraneo sempre più centrale negli scambi internazionali”. Così il Vice Presidente della Confetra, Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica – Marco Conforti, commentando i dati contenuti nel 5° Rapporto “Italian Maritime Economy” presentato da Srm a Napoli nella Sala delle Assemblee del Banco di Napoli.

La proxy più significativa dei traffici internazionali che interessano il Mediterraneo è rappresentata dall’andamento del canale di Suez. Nel 2017 il canale ha chiuso con una crescita tendenziale del +11% determinata, in entrambe le direzioni, dai traffici con il Sud Est Asiatico, questo fa capire il ruolo che la Cina sta avendo e avrà nel Mediterraneo. Da Suez transitano 3 milioni di container con origine/destinazione Italia a fronte di un mercato di circa 50 milioni di Teus che transitano nel Mediterraneo.

Il potenziale da intercettare è smisurato, – conclude Conforti – quello che serve all’Italia è una continuità istituzionale che permetta di collegare i porti con i corridoi TEN-T in modo da poter raggiungere l’Europa centrale e divenire la porta di accesso per i traffici marittimi”.

Roma, 05 giugno 2018