Coronavirus: le nostre Aziende sono in trincea

ECONOMIA
26/02/2020 17:23

Cargo bloccati, tir in quarantena, porti ingolfati: la filiera della logistica a un passo dal KO

Confetra: “Serve una task force nazionale, non c’è una regia del Governo”. Fonti del Mit provano a rassicurare: “A breve un tavolo”. Le esperienze di chi lavora nel campo: “Siamo in preda al delirio”

By Claudio Paudice

“Siamo in preda al delirio”. Operazioni doganali a rilento, trasportatori bloccati in quarantena, linee cargo chiuse, ritardi pesanti nelle spedizioni, pratiche ingolfate che continuano a sovrapporsi. È la drammatica fotografia di una filiera, quella della logistica e dei trasporti, abbandonata a se stessa e ad un passo dal KO tecnico. Lo scollamento istituzionale nella catena di comando nel pieno dell’emergenza Coronavirus, immortalato dal plateale scontro tra Governo e Regioni di questi giorni, si sta trasmettendo violentemente ai vari settori produttivi del Paese, che rischia così di pagare un caro prezzo a una nevrosi collettiva più virale dello stesso virus made in China. La mancanza di una regia centralizzata precisa e dettagliata si mostra in tutta la sua cruda brutalità nel settore della logistica, vitale per un Paese esportatore come l’Italia: è composto da più di 100mila imprese, 85 miliardi di euro di fatturato e un milione e mezzo di addetti, ed è l’imprescindibile punto di raccordo tra manifattura e commercio.
Ogni anello della catena, denunciano le associazioni di categoria, si muove in autonomia di fronte alle incertezze generate dall’epidemia e dalla psicosi: mancano un coordinamento centrale da parte del Governo e indicazioni omogenee per le strutture periferiche e concessionarie. Il primo esempio degli effetti dell’assenza di una centrale di comando è nel porto di Genova, primo in Italia per movimentazione di container, ma anche altrove si stanno verificando episodi simili. “Qui il personale degli uffici Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera, ndr) che dovrebbe fare controlli sulle merci è stato dirottato al controllo sulle persone, provocando enormi ritardi nelle spedizioni e in tutte le pratiche di movimentazione”, denuncia Ivano Russo, direttore generale di Confetra, la Confederazione delle imprese dell’intera filiera logistica. Continua a leggere …………

 

Lettera del Presidente Nicolini alla Ministra De Micheli

 

Nicolini (Confetra) scrive alla ministra De Micheli per un coordinamento

Grido d’allarme degli spedizionieri: “Tempi insostenibili nei controlli alle merci”

 

Shipping Italy.it – Rossi (Assoporti) rassicura: “Le merci non sono veicolo per il Covid-19”

The MediTelegraph – Logistica e coronavirus, Confetra prova a scuotere il governo

Port News – Colloquio con Silvia Moretto: Il virus in Italia è la disorganizzazione

inforMARE – Coronavirus, Confetra chiede l’istituzione di una task force per la filiera del trasporto merci – Nicolini: abbiamo bisogno di un punto di raccordo nazionale